Archive for marzo, 2013

Conferenza delle Regioni e Piano Turistico Nazionale

3

La proposta del Ministro, di Piano Strategico per lo Sviluppo del Turismo in Italia anni 2013/2020,   (http://www.governo.it/GovernoInforma/documenti/piano_strategico_turismo.pdf ), ha prodotto, da parte della Conferenza delle Regioni e delle province Autonome, un documento dettagliato ed approfondito, che il Presidente Errani ha rimesso al Ministro (http://www.regioni.it/download.php?id=279597&field=allegato&module=news).

Riassumo il contenuto del documento, ricordando che il rapporto Stato/Regioni, nel nostro ordinamento, oltre alla normale dialettica politico/amministrativa e di difesa di interessi, si trasforma spesso in conflitto di attribuzione, con il risultato di rallentare l’iter legislativo e le conseguenti risposte alle esigenze dei cittadini e dell’economia.

In materia turistica, le Regioni hanno spesso sollevato il conflitto davanti alla Corte Costituzionale e, come vedremo, vi sono sostanziali divergenze anche in questa circostanza.  (altro…)

Piano Strategico nazionale sul Turismo

4

La BIT di Milano dello scorso mese di Febbraio è stata scelta dal Ministro per gli affari regionali, del turismo e dello sport, Piero Gnudi,  per presentare il Piano Strategico per lo sviluppo del Turismo in Italia (http://www.governo.it/GovernoInforma/documenti/piano_strategico_turismo.pdf).

Prima di illustrare i punti della proposta governativa, ed il Documento prodotto dalla Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome (6 Dicembre 2012),  è opportuno rilevare, ad oggi, l’insufficienza di dibattito sul tema, il che, se in parte è comprensibile, a causa della particolare e complicata situazione politico istituzionale,  conferma che la materia non è tra quelle preferite dai media e dalle istituzioni; salvo rare eccezioni, si preferisce affrontare le politiche di sviluppo turistico per slogan, luoghi comuni, spesso chiusi nella cerchia  degli addetti ai lavori.

Lo stesso documento governativo parte dalla considerazione che “.. il turismo non è mai stato considerato come un investimento su cui puntare per lo sviluppo del paese.(…) condizione indispensabile per un rilancio del settore è un radicale cambiamento nell’approccio ai problemi del turismo, che nessun Governo ha mai messo al centro della propria agenda…”. (altro…)

Go to Top