Archive for maggio, 2015

Bando U.E. per finanziare le imprese turistiche

3

E’ stato pubblicato il Bando Europeo “Sostenere la crescita competitiva e sostenibile nel settore del turismo”, nell’ambito del programma europeo per la competitività delle piccole e medie imprese, COSME periodo 2014/2020. Il bando e le schede di domanda è scaricabile al link di riferimento nella sitografia .

E’ opportuno ricordare, prima di illustrare le caratteristiche del Bando, che l’Unione europea fornisce  sostegno finanziario  alle imprese, in varie forme: sovvenzioni, prestiti  e, in alcuni casi, garanzie.

Il contributo è disponibile direttamente o indirettamente, attraverso programmi  gestiti a livello nazionale o regionale, come ad esempio i fondi strutturali dell’Ue.

La gestione diretta prevede che le imprese possano beneficiare  di una serie di misure di assistenza non finanziaria sotto forma di programmi e servizi di assistenza (programmi tematici), normalmente gestiti dalle Direzioni Generali della Commissione Europea.

In questo caso i finanziamenti sono gestiti con l’assegnazione di risorse finanziarie a programmi tematici pluriannuali nei vari settori (es: ricerca e innovazione, imprese, ambiente). Le PMI e le altre organizzazioni possono presentare domanda di adesione nell’ambito dei programmi, in genere presentando progetti transnazionali, sostenibili ed a valore aggiunto. I fondi sono erogati direttamente agli utilizzatori finali attraverso le Direzioni generali o le Agenzie delegate.

I fondi a gestione diretta seguono due procedure di aggiudicazione distinte: (altro…)

PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE “CULTURA E SVILUPPO”

4

Come abbiamo già avuto modo di argomentare, nei prossimi cinque anni, la partita sulle agevolazioni pubbliche, si gioca essenzialmente attraverso la gestione dei vari Programmi operativi, che fanno riferimento ai fondi strutturali Europei.

Un corpus unico di regole disciplina i cinque fondi strutturali e di investimento (ESIF) dell’UE:

Le regole stabilite nei singoli fondi strutturali sono finalizzate a creare un legame chiaro con la strategia Europa 2020, a migliorarne il coordinamento, ad assicurarne un’attuazione coerente, a semplificare il più possibile l’accesso ai fondi stessi, da parte dei potenziali beneficiari.

I paesi dell’UE gestiscono i fondi in modo decentralizzato mediante una gestione concorrente. I siti di ogni fondo strutturale di cui al link di riferimento, e le stesse Regioni italiane, forniscono approfondite  informazioni sui finanziamenti disponibili e sulle procedure da seguire per potervi accedere.

 

Il Ministero dei Beni, delle Attività Culturali e del Turismo (MiBACT) è l’Amministrazione titolare del Programma Nazionale Operativo (PON) “Cultura e Sviluppo” predisposto nell’ambito della programmazione del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR); tale programma riguarda le “regioni meno sviluppate” (cosiddette Regioni in Obiettivo Convergenza), Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sicilia). (altro…)

Go to Top