Oltre all’approccio di tipo economico, vi sono ulteriori e significativi campi di analisi e lettura del fenomeno turistico, che spaziano dall’antropologia all’etnografia, dalla psicologia alla storia e geografia,  dalla semiotica alla sociolinguistica, dalla sociologia alla cultura.

L’interdisciplinarietà che il processo turistico attiva, gli elevati livelli di contatto tra paesi, luoghi, lingue e culture diverse, la fase di socioglobalizzazione, ha determinato la produzione di un immensa quantità di materiale promo – commerciale sia nelle forme di stampa più tradizionali, che quelle reperibili via web, che privilegiano, queste ultime, spesso l’esperienza diretta del turista.

Se per tutto il novecento il turismo è stato raccontato e presentato essenzialmente con “la struttura del monologo”, oggi, grazie alle tecnologie digitali ed alle attività di moblogging, il modello del fenomeno si sta adattando all’evoluzione mediatica, con l’affermazione del dialogo a tre (trialogo), tra  l’industria turistica, il turista e la destinazione con la propria identità.

La cultura è un fondamentale bisogno dell’uomo nel percorso di crescita individuale e genera sviluppo, socializzazione, pace ed amicizia tra popoli, serenità nei rapporti tra diversi. (altro…)