Lo scorso 28 Giugno a Roma, presso la sede dell’ANCI,  è stato presentato il nuovo rapporto “Ambiente Italia 2016”  a cura di Legambiente. L’associazione è tornata a sottolineare che “senza un cambio delle politiche “, l’erosione costiera  è destinata inesorabilmente a crescere. Cemento, erosione costiera, mala depurazione e beach litter; queste le principali minacce per le coste che i cambiamenti climatici renderanno più fragili.

“Uscire da politiche separate e puntare su tutela, turismo sostenibile, valorizzazione dei sistemi dunali: nuove politiche di sviluppo per le sponde del Mare nostrum”. (altro…)