Il 7 Ottobre 2014 scade il Bando a Sostegno dei prodotti turistici sostenibili, di livello transnazionale, bando emesso direttamente dalla Commissione Europea, Direzione Generale Imprese e Industria (COS-WP2014-3-15-03).

Il bando ha l’obiettivo di sostenere prodotti turistici sostenibili transnazionali nel quadro delle iniziative della Commissione a favore della competitività del turismo europeo attraverso la diversificazione dell’offerta dei prodotti turistici.  In particolare intende:

-   Rafforzare la cooperazione transnazionale in materia di turismo sostenibile;

-   Incoraggiare una maggiore partecipazione delle piccole e micro imprese e delle autorità locali;

-   Stimolare la competitività del settore turistico per mezzo di una maggiore attenzione sulla diversificazione dei prodotti turistici tematici sostenibili.

 

Il bando sostiene progetti che promuovono itinerari/percorsi/sentieri transnazionali, sia fisici sia virtuali, che contribuiscano alla competitività del settore turistico, che incoraggino la diversificazione dell’offerta di prodotti e servizi turistici grazie allo sviluppo di prodotti turistici sostenibili e che stimolino la partecipazione delle PMI e creino un quadro favorevole alla cooperazione fra PMI.

Tali progetti devono sviluppare un’offerta riguardante il turismo per sport o wellness (benessere), collegato al turismo marittimo o costiero, montano o rurale.

Per turismo riguardante attività sportive si intende un turismo collegato ad attività sportive in senso lato: dalla pratica di sport per divertimento ad ogni altra attività fisica, mentre per turismo relativo al wellness si intende un turismo motivato da un approccio proattivo finalizzato a cercare di migliorare e mantenere salute e qualità di vita (terme, centri benessere, ecc.).

Per prodotto turistico transnazionale si intende un insieme di destinazioni/attrazioni/servizi turistici che prendono la forma di itinerario/strada/percorso/offerta turistica) che metta in collegamento luoghi/destinazioni/attrazioni ruotanti su un tema/legame/attrazione/funzione.

 

Le attività progettuali devono coinvolgere almeno le seguenti aree:

-  sviluppo e rafforzamento di prodotti turistici transnazionali sostenibili attraverso lo sviluppo di un pacchetto/offerta turistica e la facilitazione del suo assorbimento da parte del mercato al termine del periodo di esecuzione del progetto;

-  promozione e rafforzamento della visibilità di un prodotto turistico transnazionale sostenibile attraverso attività di promozione-comunicazione congiunta e, fra le altre cose, fornendo informazioni pratiche comprensive a potenziali turisti e agli altri attori chiave dl settore turistico;

-  agevolazione dei partenariati pubblico-privati e dell’integrazione nella catena dell’offerta dei prodotti turistici transnazionali (e anche nello sviluppo regionale e nelle strategie di promozione turistica) delle imprese che operano nel turismo in senso lato, in particolare le PMI, come pure delle autorità locali.

 

Esempi di attività progettuali (indicative, non esaustive):

-  Progetti/attività di cooperazione;

-  Conferenze, seminari, eventi di sensibilizzazione e di altri eventi rilevanti per gli obiettivi del bando;

-  Formazione o attività di ricerca connesse a rafforzare lo sviluppo del turismo sostenibile;

-  Azioni di sensibilizzazione e divulgazione (es.: produzione di audiovisivi, attività di comunicazione, pubblicazioni, siti web, partecipazione a fiere, ecc.);

-  Azioni volte alla creazione e miglioramento di reti, scambi di buone pratiche;

-  Studi, analisi, progetti di mappatura;

-   Sviluppo di informazioni pratiche per i turisti potenziali (compresi offerte / pacchetti turistici).

In ogni caso la proposta progettuale deve dimostrare di promuovere il turismo verso aree naturali, generare un benefico economico, culturale ed ambientale per le comunità e le destinazioni locali, considerare l’aspetto di sostenibilità che implica il rispetto di principi economici, socio-culturali ed ambientali.

 

Destinatari delle attività progettuali saranno i turisti ed i potenziali turisti, le comunità ed i territori locali, il sistema turistico.  

 

Beneficiari delle attività di progetto potranno essere :

-  Agenzie di sviluppo

-  Amministrazioni locali

-  Amministrazioni Regionali

-  Amministrazioni nazionali

-  Camere di Commercio

-  Centri/Enti di ricerca

-  Cooperative

-  Enti di Formazione

-  Imprese dell’economia sociale

-  ONG (Organizzazioni Non Governative)

-  Organizzazioni non profit

-   Parti Sociali

-   PMI (Piccole e Medie Imprese)

-   Scuole

-   Università

-   Istituti di statistica

-  Organizzazioni internazionali

-   Organizzazioni europee

-   Agenzie di viaggio e Tour Operator e loro associazioni

-   Fondazioni

-  Think-tank e loro associazioni

-  Reti o federazioni di enti pubblici o privati la cui attività principale rientra nei settori: turismo, sviluppo regionale o altri campi strettamente collegati ai temi del bando

-  Organizzazioni della società civile in generale attive nel turismo e settori collegati.

 

Paesi aderenti al programma:

-          UE 28

 

Ai progetti possono partecipare anche partner di altri Paesi di cui all’elenco pubblicato sul sito http://ec.europa.eu/enterprise/initiatives/cosme/files/third-countries-cosme_en.pdf

 

Risorse finanziarie disponibili:

1 milione di euro.

Il contributo comunitario può coprire fino al 75% delle spese ammissibili per un massimo di 250.000 euro; saranno finanziati al massimo 5 progetti.

 

Modalità e procedure per la presentazione:

Il proponente (applicant) deve operare nel contesto di un partenariato transnazionale di almeno 5 diversi attori (di cui uno con funzione di coordinatore) provenienti da almeno 4 diversi Stati ammissibili. Fra i partner ci devono essere almeno due PMI che operano nel settore turistico (precisamente nei settori dell’alloggio per turisti, del catering, delle agenzie viaggi e tour operator, delle attrazioni turistiche, del tempo libero, nello specifico di attività culturali, sportive e di divertimento, del trasporto turistico e di altri campi collegati al turismo e rilevanti ai fini della realizzazione del progetto). Il proponente o almeno un partner deve essere un’autorità pubblica di livello nazionale, regionale o locale o una loro rete/associazione.

La durata massima prevista dei progetti è di 12-18 mesi; le attività dovrebbero cominciare indicativamente verso aprile 2015.

La documentazione per la preparazione delle proposte progettuali è reperibile sulla pagina web indicata nei link utili. Le proposte progettuali dovranno essere inviate esclusivamente in formato elettronico seguendo le indicazioni presenti sulla pagina web del bando.

Lingua scrittura del formulario:

Sono ammissibili tutte le 28 lingue ufficiali dell’Unione Europea. Nell’eform viene in genere richiesta una sintesi in inglese. Tuttavia, essendo un progetto transnazionale è bene che, se non l’intero formulario, almeno il Piano di Lavoro dettagliato sia compilato in inglese, per dimostrare la co-progettazione coi partner.

 

Luglio 2014

Ario Locci

 

Sitografia per consultazione

http://ec.europa.eu/easme/sustainable-tourism-products_en.htm

http://www.europafacile.net/SchedaBando.asp?DocumentoId=11889&Azione=SchedaBando

http://ec.europa.eu/enterprise/initiatives/cosme/files/third-countries-cosme_en.pdf

http://www.ice.gov.it/paesi/europa/ue/Newsletter_4_Luglio_Agosto_2014_ICE_Bruxelles.pdf

http://ec.europa.eu/enterprise/initiatives/cosme/files/third-countries-cosme_en.pdf