L’Unione Europea ha reso noto l’elenco dei cosiddetti “Bandi residui”, legati ai Programmi Comunitari ancora in vigore per tutto il 2013.

Come è noto, con la bocciatura dell’ accordo sul bilancio UE 2014-2020 , i programmi comunitari relativi alla programmazione dei prossimi anni sono, al momento, in stallo, fino all’approvazione definitiva del bilancio stesso.

Tra le opportunità, segnaliamo che va in scadenza il prossimo 25 Giugno, il Bando relativo al Programma per l’ambiente Life+, che prevede azioni rivolte alla conservazione della natura, biodiversità, politiche e legislazione comunitaria in materia ambientale, sviluppo sostenibile, informazione, comunicazione, buone prassi.  Lo stanziamento per l’Italia è di oltre 24 milioni di €uro e non vi è l’obbligo del coinvolgimento di un partner europeo.  

Informazioni e consultazioni Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare  Via Cristoforo Colombo, 44 – 00147 Roma 

Tel: +39 06 57228252,  +39 06 57228274 

E-mail: lifeplus@minambiente.it .

 

Nel settore delle politiche giovanili sono previste le seguenti azioni:

Azione 1 — Gioventù per l’Europa

— Sottoazione 1.1 — Scambi di giovani (durata fino a 15 mesi): Gli scambi di giovani offrono l’opportunità a gruppi di giovani di paesi diversi di incontrarsi e di comprendere gli uni dagli altri aspetti ed elementi di culture differenti. I gruppi progettano insieme gli scambi di giovani intorno a un tema d’interesse reciproco.

— Sottoazione 1.2 — Iniziative per la gioventù (durata da 3 a 18 mesi): Iniziative per la gioventù sostiene progetti di gruppo ideati a livello locale, regionale e nazionale. Esse aiutano anche a connettere fra loro progetti simili di paesi diversi, in modo da sottolineare il loro carattere europeo e da rafforzare la cooperazione e gli scambi di esperienze tra i giovani.

— Sottoazione 1.3 — Progetti gioventù e democrazia (durata da 3 a 18 mesi): I Progetti gioventù e democrazia sostengono la partecipazione dei giovani alla vita democratica della loro comunità locale, regionale o nazionale e a livello internazionale.

Azione 2 — Servizio europeo per il volontariato

L’azione sostiene la partecipazione dei giovani a varie forme di attività di volontariato, sia all’interno che all’esterno dell’Unione europea. Nell’ambito di questa azione, i giovani partecipano, individualmente o in gruppi, ad attività di volontariato non retribuite, all’estero (durata fino a 24 mesi).

Azione 3 — Gioventù nel mondo

— Sottoazione 3.1 — Cooperazione con i paesi limitrofi dell’Unione europea (durata fino a 15 mesi): Questa azione sostiene progetti con paesi partner limitrofi, in particolare progetti per lo scambio di giovani, di formazione e di interconnessione nel campo della gioventù.

Azione 4 — Strutture di sostegno per la gioventù

— Sottoazione 4.3 — Formazione e collegamenti tra coloro che operano nel campo dell’animazione e delle organizzazioni giovanili (durata da 3 a 18 mesi): questa azione sostiene in particolare scambi di esperienze, di competenze e di pratiche esemplari nonché di attività che possano portare a progetti di lunga durata, cooperazioni e attività in rete.

Azione 5 — Sostegno alla cooperazione europea nel settore della gioventù

— Sottoazione 5.1 — Incontri fra giovani e responsabili delle politiche giovanili (durata da 3 a 9 mesi): essi mirano a sostenere la cooperazione, i seminari e il dialogo strutturato tra i giovani, gli animatori giovanili e i responsabili della politica per la gioventù.

 

Possono presentare una domanda:

— organizzazioni senza scopo di lucro o non governative,

— organismi pubblici locali e/o regionali,

— gruppi giovanili informali,

— enti attivi a livello europeo nel campo della gioventù,

— organizzazioni internazionali senza scopo di lucro,

— organizzazioni commerciali che organizzano una manifestazione nel campo della gioventù, dello sport o della cultura.

I candidati devono essere residenti in un paese che partecipa al programma o in un paese partner limitrofo del Partenariato orientale o dei Balcani occidentali.

Alcune azioni del programma si rivolgono tuttavia a un numero più limitato di promotori. La Guida al programma definirà perciò specificatamente per ogni azione/sottoazione l’ammissibilità dei candidati promotori.

Bando al link http://www.europafacile.net/Formulari/Gioventù2007-2013/Bandi/Generale2013.pdf

Ulteriori informazioni http://europa.eu/citizens-2013/

 

L’anno  2013 è l’Anno europeo dei cittadini; in occasione di ciò il Parlamento europeo ha inteso rafforzare la consapevolezza e la conoscenza dei diritti e delle responsabilità connessi alla cittadinanza dell’Unione, in moda da permettere ai cittadini di esercitare pienamente i proprio diritti, con particolare riferimento al diritto di circolare e di soggiornare liberamente nel territorio degli Stati Membri.

Nell’ambito di tale iniziativa è ancora aperto il bando relativo al programma Europa per i Cittadini, in particolare la Misura 1.1 riguardante i Gemellaggi tra città e la Misura 1.2 sulle Reti di città, le scadenze delle quali sono rispettivamente fissate per il 1° giugno e il 1° settembre. Il 1° giugno è l’ultima scadenza anche per l’Azione 4 Memoria Attiva, rivolta alla commemorazione dei siti di sterminio nella storia europea.

Bando al link http://www.europafacile.net/Formulari/2013_AnnoEuropeodeiCittadini/Dec1093_2012.pdf

 

Per il settore trasporti è aperto sino al 23 agosto il bando 2013 del programma Marco Polo II che sostiene azioni volte a ridurre la congestione del traffico, migliorare la performance ambientale del sistema trasporti e promuovere il trasporto intermodale al fine di contribuire a uno sviluppo più efficiente e sostenibile del sistema dei trasporti.

Bando al link http://www.europafacile.net/Formulari/MarcoPolo2/Bando2013/Avviso.pdf

 

Il settore culturale attende l’approvazione di Europa Creativa, il nuovo programma UE in cui confluiranno l’attuale Cultura 2007-2013 e Media 2007 riguardante l’audiovisivo. Proprio su questo ultimo programma sono aperti diversi bandi tra cui il sostegno a festival dell’audiovisivo o alla distribuzione di film europei con numerose scadenze sino al primo luglio del 2013.

Ulteriori approfondimenti ai link:

http://www.europafacile.net/Formulari/2014-2020/EuropaCreativa/COM2011_785.pdf

http://www.europafacile.net/Formulari/2014-2020/EuropaCreativa/COM2011_786.PDF

 

Molto articolato il bando che scade il prossimo 14 maggio e che incentiva l’utilizzo di strumenti multimediali da parte dei cittadini, delle amministrazioni e delle imprese. In questo bando si segnala il supporto a progetti pilota per l’uso di tecnologie dell’informazione per l’apprendimento per tutti, nonché l’impiego di nuove tecnologie per la salute, l’invecchiamento in buona salute e l’inclusione così come per nuovi e innovativi servizi pubblici.

Informazioni ai link:

http://www.europafacile.net/Formulari/CIP/TIC/2013/Avviso.pdf

http://www.europafacile.net/Formulari/CIP/TIC/2013/WP2013.pdf

http://www.europafacile.net/Formulari/CIP/TIC/2013/Avviso_rettifica.pdf

 

Sul fronte Cooperazione internazionale diverse opportunità, alcune già aperte altre di prossima pubblicazione. Fra le prime di particolare interesse sono il bando relativo al nuovo programma regionale “Media e cultura per lo sviluppo dei Paesi del sud del Mediterraneo” volto a sviluppare un settore dei media più indipendente e un settore culturale più diversificato, professionale e sostenibile nella regione del Mediterraneo del Sud, la cui scadenza è fissata al 10 giugno, e il secondo bando ACP-EU Energy Facility, finanziato dal Fondo europeo di Sviluppo, per la costruzione e/o il ripristino di infrastrutture energetiche che consentono alle popolazioni povere rurali dell’Africa subsahariana e dei Caraibi un più facile accesso all’energia, in conformità con i bisogni energetici locali, che scadrà il prossimo 3 giugno.

Questi i link

http://www.europafacile.net/Formulari/ENPI/Media_Culture2013/Guidelines.PDF

http://www.europafacile.net/Formulari/ENPI/Media_Culture2013/Corrigendum.PDF

http://www.europafacile.net/Formulari/ACP_EnergyFacility/2013/Guidelines_en.PDF

3 Maggio 2013

A. Locci